L’arco di trasformazione del personaggio

Dara Marks

L’arco di trasformazione del personaggio

Come e perché cambia il protagonista di una grande storia


Manuali di script 89
Uscito il 01/2007
240 pagine
Isbn: 978-88-7527-018-6
Aree: Cinema, Scrittura
Keyword: Sceneggiatura

 


 


 


 


Nelle grandi narrazioni, non solo quelle cinematografiche, i protagonisti si dividono al fondo in due grandi categorie. Da una parte gli eroi che non cambiano, qualcuno che entra nella storia già come eroe e per questo dopo mille avventure risolve il problema e ristabilisce l’equilibrio e l’ordine senza cambiare di una virgola (è il caso degli eroi western alla John Wayne, di 007 o di quasi tutti i protagonisti dei B-movie d’azione). Dall’altra, ed è quella che produce i film migliori, il protagonista durante i conflitti che deve affrontare per arrivare alla risoluzione finale si modifica, acquista consapevolezza e supera un problema interiore che spesso non sapeva di avere. In questo caso il raggiungimento dell’obiettivo sul piano della trama è servito a fare crescere umanamente il nostro eroe, e noi spettatori con lui. Questo è il libro che spiega come gestire l’arco di trasformazione del personaggio. Il nucleo del modello teorico e narrativo di Dara Marks fonde gli studi di Chris Vogler (Il viaggio dell’eroe) con quelli di Linda Seger (Come scrivere una grande sceneggiatura) e di Robert Mckee (Story) per arrivare all’individuazione di un motore immobile che sottende la scrittura di ogni grande storia. La scoperta cioè che a dare spessore umano al film è una profonda relazione tra il movimento del plot e lo sviluppo interiore del personaggio a partire da una “ferita inconscia” che affligge il protagonista all’inizio del suo percorso. L’arco di trasformazione dunque è insieme il cammino necessario a risolvere la maggior parte dei problemi di base di una sceneggiatura ma anche il racconto delle tappe di un processo di crescita verso una consapevolezza che riguarda tutti noi.


Dara Marks, allieva di Linda Seger, è stata riconosciuta ­dopo una lunga inchiesta condotta dalla rivista “Screenwriting” ­come la migliore story editor americana. In Italia ha insegnato e torna spesso a insegnare presso il Corso di formazione per Sceneggiatori organizzato da Dino Audino editore e dalla rivista "Script" per Rai/Fiction.

Indice


Ringraziamenti; Introduzione;


Parte Prima: ­ Gettare solide fondamenta; Capitolo Primo: In Principio: il Verbo; Capitolo Secondo: Il Plot: Luci, Motore, Azione!; Capitolo Terzo: Il Personaggio.­ Entrando nel cuore del discorso; Capitolo Quarto: Il Tema. ­Determinare l'intenzione; Capitolo Quinto: Il Fatal Flaw.­ Dare vita al personaggio;


Parte Seconda: ­Costruire l'Arco del personaggio; Capitolo Sesto: Dentro la struttura.­ Immergersi nelle acque più profonde; Capitolo Settimo: Atto I ­ Dissolvenza in aperta...; Capitolo Ottavo: Atto II ­ Prima Parte. ­ Ciò che sale; Capitolo Nono: Atto II ­ Seconda parte. ­ Dove scendere; Capitolo Decimo: Atto III ­ Sporcarsi le mani;


Glossario.


Altri libri dell'area Cinema:


Altri libri dell'area Scrittura:


Altri libri con la keyword Sceneggiatura:


Prossime uscite
next
Di Ombretta De Biase
Manualetto di recitazione per giovani attori
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 0/9/2014
Manualetto di recitazione per giovani attori
prev
Avvisi ai naviganti
Dall'ultimo libro di Jonathan Franzen
26/06/2014 -

Cari amici,
leggendo l'ultimo libro di Jonathan Franzen - Il progetto Kraus, Einaudi 2014 - ci siamo imbattuti nella seguente riflessione. L'abbiamo trovata molto interessante e abbiamo deciso si riportarla sul nostro sito.