La fotografia nel film vol. I

Blain Brown
Traduzione di Roberto Cruciani

La fotografia nel film vol. I

Inquadrature, obiettivi, continuity


Manuali di script 53/1
Uscito il 10/2004
144 pagine
Isbn: 978-88-7527-159-6
Aree: Cinema
Keyword: Professioni

 


 


 


 


 


Questo libro affronta tutti gli aspetti concernenti la ripresa filmica e più in generale la fotografia applicata a qualsiasi tipo di prodotto audiovisivo e descrive in modo puntuale e ricco di esempi i principi teorici, le metodologie e le tecniche essenziali di questo reparto. Il primo volume del libro tratta i concetti essenziali riguardanti l'utilizzo della macchina da presa (le inquadrature, le ottiche, la continuity), fondamentali non solo per il direttore della fotografia e per l'operatore ma essenziali anche per comprendenre le caratteristiche del lavoro di regia. Compito di questo libro infatti, non è solo quello di descrivere le regole e gli aspetti tecnici della direzione della fotografia. Anche il regista del resto dovrebbe avere una idea precisa delle tecniche descritte nel primo volume di questo libro e almeno una conoscenza orientativa di ciò che viene analizzato nel secondo volume. Dal linguaggio delle lenti alle tecniche d'illuminazione, dalle regole dell'esposizione all'uso delle ottiche, dal controllo dell'immagine attraverso l'uso di filtri alle luci come strumento narrativo e all'uso degli effetti speciali. Perché alla fine fare un film vuol dire raccontare una storia attraverso la macchina da presa. Se questa non si sa usarla, come si potrà raccontare per immagini?


Blain Brown è direttore della fotografia e regista a Los Angeles. Ha al suo attivo numerosi film, documentari e spot realizzati in pellicola, in alta definizione, 24p e in digitale. Per il mercato editoriale di lingua anglosassone ha pubblicato anche Motion picture and Video Lighting e The Filmaker's Pocket Reference.

Indice


Parte Prima: Inquadrature, obiettivi, continuity; Introduzione: Scrivere col movimento; Capitolo Primo: Lo spazio filmico; Capitolo Secondo: Il linguaggio visivo; Capitolo Terzo: Il linguaggio degli obiettivi; Capitolo Quinto: La continuità cinematografica.


Altri libri dell'area Cinema:


Altri libri con la keyword Professioni:


Prossime uscite
next
Di Giampiero Frasca
Forme e modelli della tensione cinematografica
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 3/9/2015
Forme e modelli della tensione cinematografica
Di Giorgina Cantalini
Per una tecnica di lettura ad alta voce
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 17/9/2015
Per una tecnica di lettura ad alta voce
Manualetto di istruzioni per usare bene la voce
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 1/10/2015
Manualetto di istruzioni per usare bene la voce
prev
Avvisi ai naviganti
Segnalazioni
23/07/2015 -

Dopo la cessazione dei corsi Script/Rai sulla sceneggiatura, che sono stati un momento fondamentale nella formazione di nuovi sceneggiatori e che ha svolto il ruolo per anni di una vera e propria fucina di nuovi talenti, ci sembra utile segnalarvi alcune, tra le scuole di formazione operanti in Italia, che oggi secondo noi forniscono i necessari presupposti di professionalità e serietà.

Una delle scuole storiche di Milano e tra le più note in Italia nel settore dell'audiovisivo è Civica Scuola di Cinema.  Fa parte di Fondazione Milano - Scuole Civiche. 

L’altra scuola che vi segnaliamo è l’Accademia del Cinema, con sede a Bologna. Tra i numerosi corsi ci sono anche quelli dedicati alla sceneggiatura e alcuni docenti, così come per Civica Scuola di Cinema sono tra gli autori di libri delle nostre edizioni.