Scrivendo s'impara

Manuela Salvi

Scrivendo s'impara

Esercizi di scrittura creativa per aspiranti autori di libri per ragazzi


Manuali di script 159
Uscito il 03/2013
112 pagine
Isbn: 9788875272470

 


 


 


 


Dopo il successo di Scrivere libri per ragazzi (Dino Audino editore, 2011), il primo manuale italiano dedicato alla scrittura per bambini e ragazzi, Manuela Salvi torna a parlare agli aspiranti scrittori non affetti da adultità. Ma questa volta dedica ogni pagina del volume alla parte che di solito spaventa maggiormente chi è alle prime armi: la pratica.
Attraverso una serie di esercizi, il manuale affronta le tappe che caratterizzano la progettazione di un libro per ragazzi. Dall’ideazione del personaggio all’incipit, dalla struttura di una trama allo stile, senza trascurare gli importanti passaggi necessari a liberarsi da qualsiasi traccia di adultità residua e gli argomenti più difficili da afferrare, come il tema e lo “show, don’t tell”.
Un percorso ricco di stimoli, esempi, test di comprensione e suggerimenti di lettura, per entrare nel vivo del mestiere dello scrittore e vincere la paura della pagina bianca, evitando di arenarsi a metà della stesura. Un modo divertente e concreto per mettersi alla prova e rispondere alla domanda che assilla molti esordienti: ho la stoffa per diventare uno scrittore per ragazzi professionista? Alla fine di questo viaggio, conosceranno la risposta...



Manuela Salvi, copyeditor e traduttrice per Mondadori Ragazzi, ha pubblicato con le maggiori case editrici italiane diversi romanzi per teenager e young adult e diversi albi illustrati; i suoi libri sono stati tradotti in Spagna, Francia e Germania. Dirige il portale www.editoriaragazzi.com e collabora come docente nell’Area Ragazzi della Bottega Finzioni di Carlo Lucarelli.

Indice


Introduzione   
Parte prima
Esercizi antiadultità   
Premessa   
A che gioco giochiamo?  
Essere o non essere…   
Appendice sull’origine delle idee   
Parte seconda
Creare i personaggi   
Ripasso generale sui personaggi   
Nomi e nomignoli   
L’età dei personaggi   
Maschi e femmine   
Il carattere   
La voce del personaggio   
Appendice sulla scheda del personaggio   
Parte terza
La struttura della storia   
Ripasso generale sulla struttura di una storia   
L’incidente scatenante   
Argomento e tema   
E invece…   
La voce narrante   
L’incipit   
Il finale   
Appendice sulla posta in gioco   
Parte quarta
Narrazione e linguaggio   
Ciò che ci rende narratori   
Show, don’t tell!   
Il ritmo   
Lingua e parole difficili   
I dialoghi   
Appendice sugli stereotipi   
Parte quinta
La presentazione   
Quanto conta la presentazione   
La sinossi   
La lettera di presentazione   
Appendice sulla presentazione di un progetto di serie   
Conclusioni   
Soluzioni   
Appendice
Qualche cenno sulla narrazione
cinematografica e televisiva   
Bibliografia   


 


Dicono del libro


Scrivere per ragazzi: avventura creativa. Autori a lezione di fantasia in un manuale da Dino Audino, di Alessandra Prospero, La bottega editoriale, novembre 2013. Per leggerlo clicca qui


 


Prossime uscite
next
Di Christopher J. Bowen, Roy Thompson. Traduzione di Jusi Loreti
Il manuale che spiega quando e perché tagliare
19.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 2/4/2015
Il manuale che spiega quando e perché tagliare
prev
Avvisi ai naviganti
Per il compleanno del caro amico Peter (Brook)
06/03/2015 -

 Il 21 marzo prossimo compie novant’anni il maggior regista teatrale vivente, Peter Brook.

In questa occasione mandiamo in libreria l’edizione italiana di The Quality of Mercy col titolo La qualità del perdono, Riflessioni sul teatro a partire da Shakespeare.

Un piccolo grande libro - curato nell’edizione italiana da Pino Tierno - composto da brevi saggi che si apre con una argomentata e arguta difesa dell’identità del drammaturgo inglese contro le stravaganti teorie di coloro che ritengono Shakespeare un semplice prestanome, di fatto un impostore.

Da uomo di teatro Brook argomenta brillantemente e ironicamente l’impossibilità di simili congetture a cominciare dal fatto che una simile impostura difficilmente avrebbe potuto reggere di fronte alle pratiche quotidiane del teatro. E contro le lingue taglienti e libere dei coevi scrittori attori, suggeritori e addetti varii.

Scorrendo le pagine si rivivono con lui le messe in scena di Romeo e Giulietta, Tito Andronico, Misura per misura, Amleto, Re Lear, La Tempesta, Sogno di una notte di mezza estate: pagine dense di riflessioni e di acute intuizioni, ma anche di dettagli intriganti sulle performance, nonché un po’ di storie di divertenti pettegolezzi teatrali.