Lavorare sul set

Benedetta Dalai

Lavorare sul set

Macchinisti, attrezzisti, elettricisti: come creare le condizioni materiali per fare cinema


Manuali di script 100
Uscito il 10/2007
160 pagine
Isbn: 978-88-7527-037-7
Aree: Cinema
Keyword: Professioni

 


 


Questo è un manuale di costruzione del set. Ma racconta anche le professioni di chi lo allestisce. Parla cioè di figure fondamentali e spesso dimenticate che rendono possibili, attraverso il loro lavoro, le riprese: macchinisti, attrezzisti ed elettricisti. Come lavorano, quali sono i loro “attrezzi del mestiere” e con quali altre figure professionali interagiscono? Attraverso interviste, aneddoti, testo tecnico, fotografie e illustrazioni si percorre il backstage dei set raccontando quello che la macchina da presa non ci mostra (quasi) mai e quel che avviene prima, durante e dopo il ciak. Il testo si conclude con un ricco glossario di termini tecnici cinematografici italiano-inglese e inglese-italiano.


Benedetta Dalai, diplomata in Scenografia all’Accademia di Belle Arti di Brera, ha lavorato a lungo come tecnico per il Teatro d’Opera e come assistente scenografo in prosa. Ha lavorato come tecnico anche per il film Hannibal di Ridley Scott. Per la Dino Audino ha pubblicato L’ABC della scenotecnica.

Indice


Introduzione: Il mestiere più bello del mondo: i tecnici del cinema; Capitolo Primo: Una giornata particolare: sul set; Capitolo Secondo: Gli attrezzisti e gli oggetti di scena: i props; Capitolo Terzo: Gli elettricisti e la luce: gli sparks; Capitolo Quarto: La struttura portante: i macchinisti; Capitolo Quinto: Ferramenta, legno, corde, nodi e altri materiali; Capitolo Sesto: Telai e gelatine; Capitolo Settimo: L'interazione con la macchina da presa; Capitolo Ottavo: La storia, il presente e il futuro delle nuove tecnologie; Conclusioni; Glossario inglese-italiano; Glossario italiano-inglese; Bibliografia; Ringraziamenti.


Altri libri dell'area Cinema:


Altri libri con la keyword Professioni:


Prossime uscite
next
Di Christopher J. Bowen, Roy Thompson. Traduzione di Jusi Loreti
Il manuale che spiega quando e perché tagliare
19.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 16/4/2015
Il manuale che spiega quando e perché tagliare
prev
Avvisi ai naviganti
Per il compleanno del caro amico Peter (Brook)
06/03/2015 -

 Il 21 marzo prossimo compie novant’anni il maggior regista teatrale vivente, Peter Brook.

In questa occasione mandiamo in libreria l’edizione italiana di The Quality of Mercy col titolo La qualità del perdono, Riflessioni sul teatro a partire da Shakespeare.

Un piccolo grande libro - curato nell’edizione italiana da Pino Tierno - composto da brevi saggi che si apre con una argomentata e arguta difesa dell’identità del drammaturgo inglese contro le stravaganti teorie di coloro che ritengono Shakespeare un semplice prestanome, di fatto un impostore.

Da uomo di teatro Brook argomenta brillantemente e ironicamente l’impossibilità di simili congetture a cominciare dal fatto che una simile impostura difficilmente avrebbe potuto reggere di fronte alle pratiche quotidiane del teatro. E contro le lingue taglienti e libere dei coevi scrittori attori, suggeritori e addetti varii.

Scorrendo le pagine si rivivono con lui le messe in scena di Romeo e Giulietta, Tito Andronico, Misura per misura, Amleto, Re Lear, La Tempesta, Sogno di una notte di mezza estate: pagine dense di riflessioni e di acute intuizioni, ma anche di dettagli intriganti sulle performance, nonché un po’ di storie di divertenti pettegolezzi teatrali.