Cari amici, la casa editrice chiude dall'8 agosto al 1 settembre BUONE VACANZE!
Una città aperta

Gianni Borgna
Prefazione di Bertrand Delanoe

Una città aperta

Il “nuovo rinascimento romano” negli anni di Rutelli e Veltroni nel racconto dell’assessore alla Cultura di allora


La buona politica 6
Uscito il 02/2013
132 pagine
Isbn: 9788875272357
Aree: Politica

 


 


 


 


 


Quindici anni di grandi trasformazioni culturali avvenute a Roma sotto la direzione di Gianni Borgna, assessore alla Cultura durante le giunte di Rutelli e Veltroni. Cos’era Roma prima del 1993, anno in cui si insediò la giunta Rutelli? Dopo le iniziative genialmente “effimere” di Renato Nicolini – l’inventore dell’Estate romana, imitata da tutte le città italiane –, Roma, tornata alle giunte centriste e sprofondata nel commissariamento, era diventata una città amorfa incapace di promuovere cultura. La nuova giunta di centro-sinistra dà vita a strutture culturali necessarie e soprattutto permanenti. Dal progetto dell’Auditorium di Renzo Piano al sistema bibliotecario e museale alla creazione di spazi espositivi come le Scuderie del Quirinale, il MACRO, il nuovo Palazzo delle Esposizioni, il MAXXI. E poi i teatri di cintura nelle periferie, la Notte bianca, la Festa della Musica e quella del Cinema: Roma tornò a essere una città aperta al resto d’Europa e al mondo. Si parlò di “modello Roma” e di “new roman renaissance”.
Il racconto appassionato di questa lunga esperienza di governo dimostra come è possibile fare politica culturale in una grande città coinvolgendo tutti i cittadini e facendo del lavoro culturale un potente motore di sviluppo economico. Borgna nelle sue conclusioni prova poi a indicare dieci nuovi obiettivi da perseguire, per riprendere il cammino interrotto dopo la pausa inefficiente della giunta di centro-destra di questi anni. Infine qualche consiglio a chi, soprattutto se giovane, volesse fare l’assessore alla Cultura.



Gianni Borgna, studioso e docente di sociologia della musica e della cultura, è stato assessore alla Cultura del Comune di Roma dal 1993 al 2006 e successivamente presidente della Fondazione Musica per Roma. Attualmente insegna al LUISS Creative Business Center.


 


Recensioni


La cultura, un mestiere difficile, Gianni Borgna racconta i tredici anni in piazza Campitelli, di Paolo Fallai sul "Corriere della Sera" del 13 marzo 2013


Quando Roma non era nemica della cultura, di Vittorio Emiliani su "l'Unità" del 18 marzo 2013


Il rinascimento romano dimenticato, di Rocco Di Blasi su "Il salvagente" del 21 marzo 2013 



Le stagioni della sinistra e l'identità perduta di Roma
, di Carmine Fotia su "il manifesto" del 9 aprile 2013



Borgna: “Il mio sogno per Roma, una città aperta”, di Alberto Alfredo Tristano, intervista su "Linkiesta" del 6 aprile 2013


Chi salverà l'Urbe in mano ai centurioni?, di Mario Pirani, su "la Repubblica" del 15 aprile 2013


Quelle sfide di Borgna per «Roma città aperta», di Gennaro Malgieri, su "il tempo" del 27 aprile 2013


La Roma risorta degli anni 90. Dopo le macerie di Carraro le giunte della città aperta, di Jolanda Bufalini, "l’Unità" del 30 aprile 2013



Prossime uscite
next
Di Giampiero Frasca
Forme e modelli della tensione cinematografica
0.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 3/9/2015
Forme e modelli della tensione cinematografica
Di Giorgina Cantalini
Per una tecnica di lettura ad alta voce
0.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 17/9/2015
Per una tecnica di lettura ad alta voce
Manualetto di istruzioni per usare bene la voce
15.00 €
Ordinabile
via email
disponibile dal 1/10/2015
Manualetto di istruzioni per usare bene la voce
prev
Avvisi ai naviganti
Segnalazioni
23/07/2015 -

Dopo la cessazione dei corsi Script/Rai sulla sceneggiatura, che sono stati un momento fondamentale nella formazione di nuovi sceneggiatori e che ha svolto il ruolo per anni di una vera e propria fucina di nuovi talenti, ci sembra utile segnalarvi alcune, tra le scuole di formazione operanti in Italia, che oggi secondo noi forniscono i necessari presupposti di professionalità e serietà.

Una delle scuole storiche di Milano e tra le più note in Italia nel settore dell'audiovisivo è Civica Scuola di Cinema.  Fa parte di Fondazione Milano - Scuole Civiche. 

L’altra scuola che vi segnaliamo è l’Accademia del Cinema, con sede a Bologna. Tra i numerosi corsi ci sono anche quelli dedicati alla sceneggiatura e alcuni docenti, così come per Civica Scuola di Cinema sono tra gli autori di libri delle nostre edizioni.